dalla “grande” Milano al Paese Industriale

 

In mostra allo Spazio FMF trentadue fotografie di Ernesto Fantozzi che documentano gli anni sessanta di Milano e dell’ hinterland. Per la prima volta l’autore espone le immagini rappresentative della ricerca personale realizzata nel 1964 che testimonia la trasformazione di Milano in quel decennio. Da una parte la quotidianità della “grande” Milano con i suoi tram, i palazzi, il traffico, gli uffici e dall’altra “Il Paese Industriale” che lentamente e inesorabilmente viene inglobato dalla città.

L’autore Ernesto Fantozzi, classe 1931, inizia a fotografare nel 1957. La sua formazione, autodidatta, ha inizio quando, da bambino, inizia a sfogliare le riviste straniere, osservando e studiando immagini di sport e di guerra realizzate nel modo che ancora oggi preferisce: nessuno spazio all’estetica, ma grande attenzione al valore documentaristico che l’immagine può trasmettere. Ama il reportage. La sua è una narrazione pulita e schietta di un epoca nella quale possiamo ritrovarci.

La curatrice Elisabetta Masini, laureata in psicologia, ma appassionata di fotografia da sempre, deve molto della sua cultura fotografica ad alcune significative personalità incontrate frequentando il Circolo Fotografico Milanese di cui ha fatto parte per alcuni anni rivestendo la carica di vice presidente tra il 2012 ed il 2015. Ha collaborato all’ideazione e realizzazione di numerose iniziative legate al panorama fotografico e all’editoria del settore, come la rivista “il Milanese”.

 

DALLA “GRANDE” MILANO AL PAESE INDUSTRIALE

dal 14 febbraio al 31 marzo 2019

Spazio FMF 

Inaugurazione: giovedì 14 febbraio 2019 dalle 18.00 alle 21  ingresso da via Alberto Mario, 2 – Milano)

Orari: dal lunedì al venerdì 10-12,30 / 14-17,30

NOTA BENE: ingresso da via Monte Rosa, 21 – Milano